Bonus nazionale asilo nido

Bonus nazionale asilo nido

Nell’ambito degli interventi normativi a sostegno del reddito delle famiglie la Legge 11 dicembre 2016, n. 232, art. 1, com. 355 ha disposto che ai figli nati dal 1° gennaio 2016 spetta un contributo di massimo 1.000 €, per il pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati e di forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche.

L'importo è elevato fino a un massimo di 3.000 € sulla base dell’ISEE minorenni, in corso di validità, riferito al minore per cui è richiesta la prestazione.

L’importo massimo erogabile al genitore richiedente, a decorrere dal 2020, è determinato in base all’ ISEE minorenni, in corso di validità, riferito al minore per cui è richiesta la prestazione.

A fronte di un ISEE minorenni inferiore a 25.000 €, l’importo massimo mensile erogabile è di 272,72 € per 11 mensilità.

I richiedenti e potenziali beneficiari sono 67 famiglie che, dunque accedono al servizio asilo nido (58 bambini) e alla Sezione Primavera (9 bambini) con il rimborso da parte di Inps della tariffa a loro carico.

Cinque delle 58 famiglie hanno poi richiesto anche il bonus regionale nidi gratis per l’abbattimento della quota non coperta da Inps e restante a carico delle famiglie.

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Famiglia
Io sono: Bambino Famiglia
Ultimo aggiornamento: 11/06/2021 12:54.49